Giovanardi e i militari gay






Continua la saga horror-trash dell'omofobo nazionale, il Senatore dell Repubblica Carlo Giovanardi, giunta ormai alla 31ma puntata.

Questa puntata s'intitola " Giovanardi e i militari gay". E la domanda che vi facciamo è questa:

Militari o no... Passereste una notte in stanza con Giovanardi?

Giovanardi: “Stanze separate per i militari gay”. Sel: “Quest’uomo è un caso clinico”
Il senatore Pdl a Radio 24: "Che dormano in posti diversi. Potrebbero crearsi dei disguidi. Avrei qualche imbarazzo a stare in camera con loro mentre fanno sesso"

Gli omosessuali che sono nell’esercito vengano subito messi in camere separate per fare sesso. Ecco il nuovo capitolo del Giovanardi pensiero sul tema dell’omosessualità. ”Oggi nell’esercito mettono gli uomini da una parte e le donne da un’altra. Dormono in posti diversi perché giustamente possono crearsi dei disguidi”, ha affermato Carlo Giovanardi, senatore del Pdl, ai microfoni de La Zanzara su Radio 24, “Dunque se ci sono degli omosessuali dichiarati che vogliono praticare la loro omosessualità devono essere messi in camerate separate”.


“E’ una questione di buonsenso – aggiunge Giovanardi- se avessi due o tre persone che non solo sono gay ma vogliono praticare in maniera attiva la loro omosessualità, avrei qualche imbarazzo a essere in una camerata con loro. Le camerate separate sarebbero una cosa assolutamente normale”.


“Nell’esercito è inopportuno dichiarare di essere omosessuale, fare coming out – conclude il senatore Pdl – Non bisogna ostentare le proprie preferenze sessuali, di qualsiasi tipo siano”. E il generale Clemente Gasparri, fratello di Maurizio, che nei giorni scorsi ha dichiarato che ‘ammettere di essere gay non è pertinente allo status di carabiniere, ha detto “quello che fino a un anno fa era stata per secoli la regola negli Usa, cioè ‘Non te lo chiedo, non me lo dicì (Don’t ask, don’t tell) e ha fatto bene. E’ la cosa più opportuna da fare”.


“Anche oggi siamo costretti a commentare le infelici esternazioni del senatore Giovanardi che, negli ultimi tempi, ha preso l’abitudine di inveire contro gli omosessuali e l’omosessualità”, ha commentato il consigliere regionale dell’Idv, Franco Grillini: “Stavolta propone un vero e proprio apartheid per le persone omosessuali che sono nell’esercito e suggerisce di separarli dagli etero con apposite camerate. Ciò perchè, secondo Giovanardi, un omosessuale farebbe il militare, non per lavoro, ma solo per ‘praticare’ la propria omosessualità. Ovviamente, non è così ed è evidente che le strane fantasie di Giovanardi lo portano a pensare che gli omossessuali potrebbero rappresentare un pericolo per gli altri militari, quando invece e’ il maschilismo il problema di molte strutture militari, che va combattuto. Pertanto, Giovanardi la smetta di lanciare invettive caratterizzate da pregiudizio e di promuovere squallide forme di ghettizzazione”.


”Giovanardi e’ un caso clinico, un sessuofobico tossico. Non oso immaginare cosa passi per la sua testa, ossessionata dai corpi ‘peccaminosì che si intrecciano! Povero Giovanardi!”. Così Gennaro Migliore – della segreteria nazionale di Sinistra Ecologia Libertà, nel commentare le affermazioni dell’esponente del Pdl sui gay nell’esercito. “In tempi di crisi e di incertezza – conclude Migliore – la sua omofobia è una certezza che ci rammenta perchè i diritti civili sono la base essenziale per ogni programma che voglia chiudere il drammatico capitolo della decadenza incivile sdoganata dal berlusconismo”

Fonte: Il Fatto Quotidiano

2 commenti:

associazione attivisti gay harvey milk ha detto...

COMUNICATO STAMPA
Associazione Attivisti Gay Harvey Milk /Movimento della Rete / Gruppo Gay Pride to Adriatic Coast-Rimini / Gruppo Riformisti di Sinistra
Associazione Attivisti Gay Harvey Milk /Movimento della Rete / Gruppo Gay Pride to Adriatic Coast-Rimini / Gruppo Riformisti di Sinistra - Quattro Nuove Realtà Rivoluzionarie e Progressiste e Moderniste che Rivoluzioneranno la storia del paese si gemellano e si uniscono per risollevare le sorti di questo paese e rimetterlo sul giusto binario della Legalità, della Giustizia e dei Diritti Umani e Civili che sono al centro della nostra lotta e il nostro obbiettivo principale per non far sentire indietro nessuno, perché nessuno si debba sentire abbandonato, e perché qualsiasi diritto all'esistenza venga negato. Lo facciamo con il nostro Stile a garanzia della tutela della dignità umana e non guardando in faccia a niente e a nessuno, tutto senza falsi Moralismi o Censure.Parliamo al mondo Omosessuale ed Eterosessuale Indistintamente Convinti del Valore della parola Uguaglianza. Non Ambiamo a Fama,Visibilità e Gloria,Siamo Professionali,abbiamo Valori Forti e Solidi,Morale ,Umiltà.Vogliamo e Pretendiamo un Italia Diversa che venga Guidata da Politici Laici e Democratici che non si inginocchiano davanti alla Volontà e ai Capricci della Chiesa,e che mettano al centro del loro mandato le Persone la Costituzione e la Libertà delle persone e i Diritti Civili Approvando una Legge sulla Discriminazione Motivata da Orientamento Sessuale sul Lavoro,le Adozioni e i Matrimoni per le Coppie Omosessuali che vogliono Creare e Costruire Unioni Stabili e Durature e Formare una Famiglia Basata e Fondata sul Amore e Rispetto Reciproco ed oltre a volere i diritti pretendono anche i Doveri.Noi combattiamo 24 ore su 24 in trincea,in prima linea contro:l'Omofobia,Trans fobia,Lesbo fobia,Bullismo,Razzismo,Pedofilia ( Famigliare e Clericale)
i Diritti e la Parità delle Donne e la loro Emancipazione,Abusi,Violenze,Sevizie e Maltrattamenti a Donne,Bambini,Uomini e violenze Motivate da Orientamento Sessuale.Noi Vogliamo e Ambiamo a Debellare Tutte Le Associazioni,Circoli,Gruppi Omosessuali Mortiferi Che Hanno Diviso,Lucrato,Speculato,Tradito,Mercificato sulla Comunità Omosessuale Italiana scendendo al Vile mezzo della Corruzione e del Compromesso Diventando vere e proprie Associazioni a Delinquere.Esempio lampante e Prima tra Tutte combattiamo Arcigay, che credendosi padrona incontrastata dei diritti omosessuali, confina e ghettizza invece gli stessi omosessuali, mortificandoli e chiudendoli i un limbo che sopisce sul nascere la lotta per la conquista dei diritti e della parità di genere e consegnandoli solo a locali squallidi dove si mercifica e si usa il proprio corpo per i gusti più strani e reconditi. In merito abbiamo presentato una proposta di legge al parlamento per la chiusura dei locali omosessuali Promiscui che non sono discoteche o pub o bar ma discoteche con dark room , dark room , saune e zone di batuage. Vogliamo Annientare e Sconfiggere le Dittature,i Regimi i Despoti che stanno Portando all'annientamento di questo Paese. Ratzinger,la Chiesa,il Vaticano,PD,PDL,UDC,Lega Nord,Forza Nuova, Casapound anno Distrutto questo paese e la sua Economia.

in Fede

Associazione Attivisti Gay Harvey Milk , Movimento della Rete , Gruppo Gay Pride to Adriatic Coast-Rimini ,Gruppo Riformisti di Sinistra.

Associazione attivisti gay Harvey Milk ( contatti)
Email: attivistigay@libero.it / mauroattivistagay@libero.it
cel: 328-3044542 / 345-6825179 / 342-6250350

GRUPPOGAY PRIDE TO ADRIATIC COAST – RIMINI ( contatti)
Email: ufficiostamparnpride@gmail.com cell 347.2995151

Movimento della Rete
Email Mauromerlino69@tiscali.it
cel. 342-6250350

associazione attivisti gay harvey milk ha detto...

COMUNICATO STAMPA DELL' 8 AGOSTO 2012
RISPOSTA ALLE CRITICHE ARCIGAY

"L'ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK RIPRENDE PAROLA PER CONTRASTARE CON OGNI MEZZO LE VARIE ELUCUBRAZIONI SCATURITE DALLA NOSTRA LOTTA, UNA LOTTA SPONTANEA DI ATTIVISTI GAY NATA DAL DISGUSTO E DAL DISPREZZO DEL NON FARE DELLA STESSA ARCIGAY NATA GUARDA A CASO IN ITALIA DOPO CHE E' STATA FATTA SOPIRE CI VIENE DA PENSARE A QUESTO PUNTO VOLUTAMENTE, IL GLORIOSO FUORI IL FRONTE UNITARIO OMOSESSUALI RIVOLUZIONARI ITALIANI.

DIAMO FASTIDIOO PERCHE' VOGLIAMO RITORNARE ALLA LOTTA, PROPRIO PERCHE' ANCORA PER COLPA DI ARCIGAY NON ABBIAMO OTTENUTO NULLA...?

DIAMO FASTIDIO ? NON C'E NE FREGA ASOLUTAMENTE NIENTE, TIRIAMO AVANTI, CON PUGNO DURO E RESISTENZA.

NON CI FAREMO BLOCCARE LA LOTTA COME E' STATO FATTO CON IL FUORI.

E RINATO DI FATTO UN FRONTE RIVOLUZIONARIO E SE FOSSIMO DI FORZA NUOVA O CLERICALI NON AVREBBERO SENSO LE NOSTRE BATTAGLIE, COSI' COME NON AVREBBE SENSO I GEMELLAGGI FATTI CON IL MOVIMENTO DELLA RETE, I RIFORMATORI DI SINISTRA ED IL GRUPPO GAY PRIDE TO ADRIATIC COAST.

NOI COMBATTIAMO L'IGNORANZA PERCHE' SOLO DI QUESTO SI TRATTA, ED INVITIAMO TUTTI I GAY AD INFORMARSI SU CIO' CHE SIAMO PRIMA DI PARLARE ED A STUDIARSI BENE LA STORIA DEL MOVIMENTO DI LOTTA GAY.

MA SOPRATUTTO CI TENIAMO A SOTTOLINEARE COME PAROLE INDICATE NEI CONFRONTI DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE COME : ORATORIO DEL VATICANO, FOLLI E FORZANOVISTI , FANNO CAPIRE IL LORO DISAGIO, IL DISAGIO DI ARCIGAY DAVANTI ALL'AVANZARE DELLA LOTTA IN MANIERA DETERMINATA.
E SONO PER NOI PAROLE CHE CI FANNO RIDERE PER L'INFANTILISMO USATO E CHE CI DANNO SOLO LA CONFERMA DI COME L'ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK SIA SULLA STRADA GIUSTA PER FINALMENTE RIVOLUZIONARE E BLOCCARE SOLO UN SIETEMA DI RENDITA, SPECULAZIONE E MERCIFICAZIONE ATTORNO AI GAY.

PERCHE' QUESTO E QUELLO CHE SI FA ENTRANDO NELLE SAUNE E NELLE DISCOTECHE GAY E NELLE DARK ROOM PRESENTI.

SAUNE, DISCOTECE E DARK ROOM DOVE BISOGNA AVERE GUARDA A CASO SOLO LA TESSERA ESCLUSIVA ARCIGAY E DOVE IL CONTROLLO ANAGRAFICO DELL'ETA' NON REGNA SOVRANO CON IL RISCHIO DELL'INTRUFOLAMENTO ALL'INTERNO DEI LORO LOCALI DA PARTE DI MINORI..

ARCIGAY PRIMA DI PARLARE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE FAREBBE BENE A SCIACQUARSI LA BOCCA DAVANTI ALLA NOSTRA LOTTA, LEI ARCIGAY E IL NULLA, POICHE' NULLA HA FATTO E NULLA HA OTTENUTO.

HO FORSE QUALCOSA SI, HA OTTENUTO NEL 2009 - 250 MILA EURO COME DA RAPPORTO UNAR 2011 PER UN PROGETTO DI SETTIMANA NAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ORGANIZZATO CON ALTRE ASSOCIAZIONI.

PREVENZIONE DI CHE E DI COSA? VIENE DA DOMANDARSELO,FORSE E MEGLIO CHE QUALCUNO C'E' LO SPIEGHI E CHE QUALCUNO INDAGHI SULL'EFFETTIVO UTILIZZO DI TALI FONDI. POICHE' LA VIOLENZA OMOFOBICA, LE DISCRIMINAZIONI E LA VIOLENZA CONTRO IL POPOLO GAY, LESBIAN, TRANGENDER, BISEXUAL E QUEER ESISTE ANCORA.

E ANCHE QUI' CI SAREBBE DA DIRE POICHE' PARE CHE L'OMOFOBIA LA SUBISCONO SOLO I COMPONENTI DI ARCIGAY I QUALI NON SOLIDARIZZANO CON GLI OMOFOBIZZATI DI ALTRE REALTA' E CON GLI OMOFOBIZZATI SENZA TESSERA ARCIGAY.

QUESTA DI ARCIGAY E QUELLO CHE FA ARCIGAY NON E SOLIDARIETA', NON E' AIUTO HAI GAY E PALESE SPECULAZIONE VERSO CHI I DIRITTI NON LI HA ANCORA, SI VERGOGNI !

LA SUA E UNA FALSA RAPPRESENTANZA E LE PAROLE DEI LORO DIRIGENTI SONO PAROLE IPOCRITE, PAROLE DI PERSONE CHE SANNO SOLO RIGIRARE IL PROBLEMA PER I LORO TORNACONTI PERSONALI.

SIGNORI E FINITA' LA CUCCAGNA !!!

I GAY SI STANNO SVEGLIANDO E LO STANNO FACENDO ATTRAVERSO UNA RINNOVATA LOTTA.

P/ ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK
I PRESIDENTI
ANGELA PARADISO MARCO BOTTARO
VICE PRESIDENTE MAURO MERLINO
AUTORE ARTICOLO EMILIO MANAO’ ATTIVISTA OMOSESSUALE
E TUTTO LO STAFF ASSOCIAZIONE ATTIVISTI GAY HARVEY MILK

La sede di Arcigay Pianeta Urano (VR) e Arcilesbica (VR) si trova in presso il MILK VERONA LGBT COMMUNITY CENTER in Via A. Nichesola, 9 - Verona( San Michele ) - INFO: 346.9790553 (Arcigay) 349.3134852 (Arcilesbica) info@arcigayverona.org OPP. verona@arcilesbica.it per avere informazioni iscriviti alla MAILINGLIST oppure scrivi alla mail: stopomofobia@arcigayverona.org